29 Gen 2018 | nessun commento |
Forlanini: un tempo ospedale oggi bunker

Ci scrive un lettore raccontandoci la sua vicenda nel parco del nosocomio chiuso dalla Regione
“Visitare gli uffici del San Camillo Forlanini è un rischio”. Inizia così la nota di Claudio Centomini che alcuni giorni fa ha varcato l’ingresso dell’ex ospedale chiuso dal 30 giugno 2015. Un ingresso che ricorda quello di un penitenziario. Filo spinato sul muro di cinta, quattro, cinque, perfino sei agenti ogni mattina davanti al cancello, cartelli di stop e divieti ovunque. Quanto ci racconta il dipendente dell’azienda ospedaliera è la prova reale della militarizzazione di quello …

leggi tutto l'editoriale »

rione sanità »

[1 Feb 2018 | nessun commento | ]
Il web campione di “fakenews”

Moltissimi italiani si informano on line sulla propria salute. Pubblicata indagine Censis   
Sanità e informazione, un rapporto costante che si complica attraverso la consultazione del web. Secondo una rilevazione del Censis, realizzata da Assosalute, più di 8 milioni di persone nel corso dell’anno passato hanno reperito on line informazioni errate, vere e proprie “fake news”, come usa dire ai nostri giorni. Sono oltre 15 milioni gli italiani che scelgono il pc per informarsi, tra questi il 17 per cento consulta siti generalisti, il 2,4 per cento i social network e soltanto …

leggi tutto l'articolo »

dalle aziende »

[31 Gen 2018 | nessun commento | ]
Quintavalle commissario onorario

Il direttore generale della Asl Roma 4 è ora commissario della Rm 5. “Nessuna incompatibilità”
Il decreto numero 38 del 23 gennaio si dilunga in precisazioni. La nomina di Giuseppe Quintavalle a commissario straordinario della Asl Roma 5 non incorre in incompatibilità e inconferibilità, in quanto “incarico di natura fiduciaria in un rapporto non di pubblico impiego ma di servizio onorario con rinuncia al trattamento economico” è scritto sull’atto. AttualmenteQuintavalle è direttore generale della Asl Roma 4 che gestisce Civitavecchia, Bracciano e una miriade di località del litorale, lacustri e dell’entroterra. …

leggi tutto l'articolo »

regione »

[30 Gen 2018 | nessun commento | ]
“Taglio del nastro iniziativa elettorale”

Antonio Cozzolino, sindaco pentastellato di Civitavecchia snobba l’inaugurazione di un reparto ospedaliero
Una mosca bianca che lascerà il segno. L’inusuale rifiuto di Antonio Cozzolino, sindaco di Civitavecchia è un cambio di passo nel panorama di amministratori da sempre in prima fila nei tagli del nastro. “è un’iniziativa da campagna elettorale”, così il primo cittadino pentastellato ha bollato l’inaugurazione della nuova sala operatoria di ginecologia dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia. Un evento che ha visto la presenza del direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle e ha registrato l’allarme dello stesso …

leggi tutto l'articolo »

sanità utile »

[29 Gen 2018 | nessun commento | ]
Appuntamenti di febbraio

A Roma incontri con esperti su temi storici e di interesse attuale in due prestigiose sedi
Lunedì 5 febbraio, alle 17.30 Paolo Nencini, farmacologo comportamentale, presso la sede della ex Gil di largo Ascianghi 5 illustrerà il tema: “La minaccia stupefacente. Storia politica della droga in Italia”, presenti all’incontro Marina Davoli, epidemiologa e Carlo Saittodella Asl Roma 1, Francesco Avallone di Unitelma Sapienza, Giorgio Fabre, storico e giornalista.
Martedì 6 febbraio, alle ore 18, in occasione della IV Seduta Scientifica del 303° anno accademico dell’Accademia Lancisiana, in Borgo Santo Spirito 3 Roma, …

leggi tutto l'articolo »

regione »

[29 Gen 2018 | nessun commento | ]
San Giacomo affidato a una immobiliare

Italia Nostra contesta la prevista alienazione dell’ex ospedale chiuso il 31 ottobre 2008
Italia Nostra contro la Regione Lazio. Motivo del contendere, la diffusione lo scorso 21 dicembre della notizia della presunta alienazione dell’antico complesso dell’ospedale San Giacomo, stabilita dalla giunta regionale, le cui intenzioni sarebbero di riaffidare il complesso a una immobiliare che “potrà svenderlo valorizzandolo, partendo da una base di vendita di soli 61 milioni”, è scritto in un comunicato di fuoco dell’associazione di tutela dei beni artistici. “Nella prolissa delibera tutta da studiare – continua ancora il comunicato …

leggi tutto l'articolo »