11 Giu 2019 | nessun commento |
Precari delle coop esterne in bilico

Difficoltà negli ospedali Sant’Andrea e San Filippo Neri. Presto audizione alla Regione Lazio
Sant’Andrea, rischio licenziamento per un centinaio di lavoratori. Operatori delle cooperative esterne AtiSiar, Arcobaleno 2 e Osa, in base al piano strategico aziendale dovrebbero lasciare l’ospedale in cui hanno prestato servizio per decenni, senza assicurazioni sul proprio futuro. è la guerra tra poveri, quella ingaggiata nella sanità del Lazio, basata su una legge regionale che prevede, legittimamente, sanatorie per 3500 precari e assunzioni per altri 5000 operatori – con un piano di reclutamento dal 2018 al 2022 – …

leggi tutto l'editoriale »

dalle aziende »

[15 Lug 2019 | nessun commento | ]
  Regina Elena, super microscopio ad alta risoluzione: lotta ai tumori senza più segreti

Presentato a Roma all’inizio di luglio, all’ Istituto nazionale tumori Regina Elena (Ire), un microscopio a di ultima generazione, detto a “fluorescenza confocale”, che grazie a immagini ad altissima risoluzione, che esaminano tutte le strutture interne della cellula, consente di analizzare anche il “fenotipo” cioè “l’aspetto esteriore” del tumore, mettendo in luce i meccanismi che guidano le cosiddette “mutazioni del cancro”. Donata dalla Fondazione Roma, l’avveniristica apparecchiatura è in grado di non alterare il campione biologico con complicati passaggi. “Si tratta – ha dichiarato Francesco Ripa di Meana, direttore generale degli Istituti …

leggi tutto l'articolo »

sanità utile »

[15 Lug 2019 | nessun commento | ]
Torna in Somalia il team “emergenza sorrisi”. Lo slogan è #aiutarli a casa loro e in italia

Il team dell’organizzazione“Emergenza Sorrisi” composto da 11 volontari chirurghi, anestesisti e infermieri, guidato dal chirurgo plastico e maxillofacciale Fabio Massimo Abenavoli presidente, fondatore e coordinatore del dipartimento cooperazione internazionale del movimento Uniti per Unire, è tornato dall’1 al 7 luglio a Mogadiscio per una missione umanitaria, organizzata grazie al supporto logistico e finanziario di Aics Mogadiscio, avvalendosi del sostegno offerto dall’ambasciatoresomalo inItalia AbdirahmanSheikhIssa. La missione garantisce cure specialistiche a bambini e giovani adulti affetti da malformazioni del volto oltre a un’intensa attività di formazione dei medici locali.“Il nostro progetto #Aiutarli a casa loro e …

leggi tutto l'articolo »

rione sanità »

[15 Lug 2019 | nessun commento | ]
Hiv,  campagna di prevenzione e informazione di Onda tra i latinoamericani in Italia

Gli stranieri residenti in Italia con nuova diagnosi di Hiv sono aumentati passando dal 28,2% al 36,8% (2010 – 2016) e il 22,5% di questi proviene dall’America Centro-Meridionale, secondo i dati forniti dal centro operativo Aids dell’Istituto superiore di sanità. Per questo la Fondazione Onda – Osservatorio sulla salute delle donne – promuove una campagna di informazione e sensibilizzazione per proporre interventi specifici. “Dall’indagine condotta – spiega la presidente di Onda Francesca Merzagora – emerge una conoscenza superficiale della malattia e una percezione di rischio molto bassa, per questo abbiamo …

leggi tutto l'articolo »

cultura »

[15 Lug 2019 | nessun commento | ]
Renė Favaloro: genio della cardiochirurgia che si uccise in difesa del servizio sanitario

Il 12 luglio avrebbe compiuto 96 anni ma non c’è arrivato. René Geronimo Favaloro, cardiochirurgo argentino di origine italiana, considerato il padre del bypass aorto-coronarico, il 29 luglio 2000 mise fine alla sua brillante esistenza sparandosi al cuore. Compì il tragico gesto dopo aver denunciatoin una nota al presidente della Repubblica Fernando de la Rùa l’allarmante situazione del servizio sanitario di quel Paese, ridotto a brandelli dalla crisi economica e dalle politiche governative. Fu il primo a eseguire l’intervento di bypass, il 9 maggio 1967 e nutriva un notevole attaccamento …

leggi tutto l'articolo »

governo »

[11 Giu 2019 | nessun commento | ]

Nella Conferenza Stato-Regioni del 23 maggio c’è stata l’intesa per il riconoscimento della figura professionale
Autista-soccorritore, per i conducenti di ambulanze si avvicina il profilo professionale unico, con la modifica dell’accordo raggiunto nella Conferenza Stato-Regioni che prevedeva qualificazioni e abilitazioni diversificate. L’obiettivo è arrivare a un provvedimento che valorizzi i conducenti dell’emergenza/urgenza, i servizi pubblici, privati e del volontariato in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. Nella riunione del 23 maggio scorso della Stato-Regioni, si è tentato di facilitare il percorso del provvedimento per arrivare a un accordo definitivo, sollecitato …

leggi tutto l'articolo »