8 Giu 2020 | nessun commento |
L’effetto virus sulla sanità del Lazio: servizi decimati

Post-pandemia: oltre al dramma personale per chi con il Covid-19 se n’è andato, è triste il bilancio sugli effetti che il virus ha avuto sulle strutture sanitarie. Se si dovessero elencare i presidi che in tutto il Lazio hanno subito limitazioni non si finirebbe mai. L’emergenza ha stravolto logistica e organizzazione di ospedali, Asl, ambulatori ma, nella comunicazione concitata legata agli aspetti clinici, tutto passa sotto silenzio. Eppure i disagi per i cittadini sono pesanti. Un veloce monitoraggio della situazione, ci ha posto di fronte a un servizio sanitario regionale …

leggi tutto l'editoriale »

regione »

[9 Ago 2020 | un commento | ]
“Il Forlanini diventi centro per le malattie virali”

“Il futuro della sanità del Lazio è l’assistenza domiciliare per anziani, unita al potenziamento della medicina territoriale, con i medici di famiglia come punto di riferimento”. Lo sostiene Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale del Lazio, presidente della Commissione cultura, spettacolo, sport, turismo, impegnato anche nel campo della sostenibilità ambientale, della sanità e del sociale. All’attivo, per l’esponente della Lega, la recente approvazione della legge numero 5 del 2 luglio “Disposizioni in materia di cinema e audiovisivo”, un piano triennale che si avvale dello stanziamento di 65 milioni “per aiutare il settore …

leggi tutto l'articolo »

governo »

[9 Ago 2020 | nessun commento | ]
Sanitari, la legge anti violenza è realtà

Dal 5 agosto gli operatori sanitari sono più sicuri. Ė stato approvato in via definitiva, con il voto all’unanimità del Senato, il disegno di legge per la “Tutela della sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e sociosanitarie”, dieci articoli in cui sono previste sanzioni fino a 5.000 euro e pene fino a 16 anni per chi commette atti violenti contro operatori e professionisti sanitari nel contesto di lavoro. Un fenomeno allarmante, quello delle aggressioni a medici e infermieri, specie per coloro che si trovano in prima linea, nei reparti di …

leggi tutto l'articolo »

dalle aziende »

[8 Ago 2020 | nessun commento | ]
Asl Roma 1, si rinnova l’ambulatorio di Primavalle

Asl del Lazio: riprendono, tra mille cautele, le attività istituzionali temporaneamente ridotte o sospese causa Covid, garantendo tutti i requisiti affinché le prestazioni siano offerte nella massima sicurezza. Per la Roma 1, che ingloba un vastissimo territorio che si estende dal centro della Capitale fino alla periferia nord-ovest, questa ripresa è caratterizzata da una positiva notizia: il poliambulatorio di piazza San Zaccaria Papa a Primavalle, si rifà il look, grazie a un finanziamento regionale di 3 milioni e mezzo, proveniente dal “pacchetto legge edilizia sanitaria” la numero 67 del 1988, …

leggi tutto l'articolo »

dalle aziende »

[1 Ago 2020 | nessun commento | ]
Umberto I: continua il taglio di reparti e servizi

Policlinico Umberto I: vanno avanti le “decimazioni” di reparti tra cui, quello di malattie rare dell’osso, dal chilometrico e ridondante nome ufficiale di: Unità operativa “Malattie rare displasie scheletriche malattie del metabolismo osseo in età pediatrica ed evolutiva”. Tutto nasce con l’atto aziendale (regolamento interno di organizzazione) di giugno 2019, con cui i vertici dell’Umberto I sopprimono l’unità operativa semplice dipartimentale per l’erogazione delle cure delle malattie rare. Un taglio contro cui è stato proposto ricorso da parte delle associazioni di tutela dei malati, prima fra tutte la As.It.O.I – Associazione Italiana Osteogenesi …

leggi tutto l'articolo »

In primo piano »

[26 Lug 2020 | nessun commento | ]
Studio della Cattolica sugli ospedali post Covid-19

Riorganizzazione ospedaliera: le disposizioni del cosiddetto “Decreto Rilancio” – decreto legge numero 34, convertito in legge il 16 luglio 2020 – prendono forma in tutta Italia, con alcune eccezioni, tra cui il Lazio. Ė quanto emerge dall’Instant Report Covid-19, il monitoraggio settimanale che l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari “Altems” della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Roma, adotta per confrontare l’andamento della diffusione del virus su scala nazionale e nelle 4 regioni italiane più popolose e con il più alto tasso di contagi (60%) rispetto alle …

leggi tutto l'articolo »