Home » regione

Mattia: “proroga contratti sanità atto coraggioso”

3 Maggio 2021 nessun commento

Medici precari del Lazio: firmata la proroga del contratto fino al prossimo 31 dicembre. La temporanea consolazione arriva in un momento significativo e la notizia filtra mentre si celebra la Festa del Lavoro ma non basta a placare le acque di un comparto in permanente agitazione. L’accordo, siglato tra l’assessore alla SanitĂ  regionale Alessio D’Amato e le principali sigle sindacali mediche, prevede l’estensione del rapporto di lavoro di circa 3 mila operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid fino a fine anno, senza alcuna assicurazione per il futuro, se non una dichiarazione dello stesso assessore, secondo cui: “si avvierĂ  un percorso per la riprogrammazione di una nuova stagione di concorsi pubblici in cui verrĂ , tra le altre cose, tenuta in considerazione l’esperienza maturata”. Avanti quindi, con la speranza che al piĂą presto si proceda con una politica di assunzioni, l’unica in grado di rilanciare la sanitĂ . Parole di conforto arrivano dalla presidente della IX commissione Lavoro in Consiglio Regionale del Lazio Eleonora Mattia: “questa firma, arrivata alla vigilia del 1° maggio è una decisione coraggiosa che non solo tutela l’occupazione ma garantisce la giusta attenzione ai professionisti della sanitĂ  in prima linea nella battaglia contro il Covid-19”. L’esponente del Pd, nella nota diffusa, ha espresso la sua gratitudine agli operatori, definendo il comparto sanitario, grazie alla campagna vaccinale, “motore della battaglia alla pandemia. Anche per questo la tutela dei contatti è il miglior modo per celebrare la Festa del Lavoro”.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.