Home » emergenza coronavirus

Nuova variante Delta: ‚Äúnessun pericolo‚ÄĚ

21 Ottobre 2021 nessun commento

Varianti Covid: ora c‚Äô√® la Delta plus. Dal mese di luglio, per la prima volta, la mutazione √® stata rilevata nel Regno unito, paese in cui i contagi da tempo sembrano in risalita e sicuramente l‚Äôincremento √® da attribuire alla Delta ‚Äúrafforzata‚ÄĚ. Non certo nella trasmissibilit√† e nella letalit√†, come assicurano gli esperti. Questa nuova veste del coronavirus, tecnicamente chiamata ‚ÄúAY.4.2‚ÄĚ consiste nella ulteriore mutazione della Delta trovata nell‚Äô8% dei campioni di virus sequenziati nei laboratori d‚Äôoltre Manica. Da luglio la diffusione √® andata avanti ma non a ritmi vertiginosi. Per tale motivo tra gli esperti non c‚Äô√® pessimismo soprattutto perch√© non si ritiene che tale sub-variante sia in grado di imporsi su quella esistente. Non avrebbe infatti una capacit√† esponenziale di trasmissibilit√†. Secondo alcuni studiosi pu√≤ essere valida l‚Äôipotesi che vuole la ‚ÄėDelta Plus‚Äô pi√Ļ contagiosa della sua progenitrice nell‚Äôordine del 10-15%. Numeri che, pure se trovassero conferma, non dovrebbero tradursi in un vorticoso incremento di contagi. ‚ÄúLa Delta Plus non ha nulla a che vedere con ci√≤ che abbiamo riscontrato con le varianti Alpha e Delta, che erano pi√Ļ trasmissibili del 50 o 60%‚ÄĚ, ha sottolineato alla Bbc il professor Francois Balloux, direttore del Genetics Institute della University College of London. Anche da parte degli esperti della Food and Drug Administration, l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, c‚Äô√® moderato ottimismo circa la diffusione e al pericolo della Delta plus, senza tralasciare per√≤ ‚Äúla necessit√† di identificare e descrivere tempestivamente le nuove varianti‚ÄĚ.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.