Home » emergenza coronavirus

Milano: il Pd chiede di riattivare ospedali dismessi. A Roma no.

19 Marzo 2020 nessun commento
L’ospedale dismesso di Vimercate

“Siamo nel mezzo di una crisi che richiede la massima responsabilitĂ  e la massima unitĂ , anche per rispetto di chi, come medici e infermieri, sta combattendo in prima linea con grande spirito di abnegazione.” Lo ha dichiarato Carmela Rozza, consigliere regionale Pd della Lombardia, che ha aderito alla proposta che il presidente della giunta Attilio Fontana ha avanzato il 13 marzo scorso volta a utilizzare, per l’emergenza coronavirus Covid-19, gli ospedali dismessi di Legnano, Giussano e Vimercate. “Insistiamo sulla necessitĂ  di valutare le possibilitĂ  di riattivare questi nosocomi – prosegue Rozza – e fare ogni sforzo per renderli disponibili a fronteggiare il sovraffollamento dei reparti di terapia intensiva e sub intensiva. A Bergamo c’è il vecchio Papa Giovanni XXIII, per cui occorre avanzare richiesta urgente alla Guardia di Finanza, a Pavia si potrebbe utilizzare il Dea dismesso del San Matteo per i pazienti Covid-19. Queste strutture potrebbero essere recuperate relativamente in poco tempo e messe a disposizione del sistema sanitario per affrontare l’aumento dei ricoveri.” Situazione del tutto diversa a Roma, dove continua a divampare la polemica sulla riapertura del Forlanini, storico ospedale chiuso nel 2015, che 100 mila cittadini – firmatari di una petizione online – vorrebbero riutilizzare in parte, per fronteggiare l’eventuale picco della epidemia e la Regione Lazio a guida Pd non intende assolutamente riattivare, ricorrendo a posti letto in varie strutture, tra cui alcune private.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.