Home » In primo piano

Italia-Russia, alleanza contro i tumori

15 maggio 2019 nessun commento

Siglati due accordi di collaborazione tra il Regina Elena e due qualificati centri di San Pietroburgo

Una speranza in più per i malati oncologici. Arriva dalla Russia ed è rappresentata dal recente accordo siglato il 9 maggio a San Pietroburgo tra l’istituto Regina Elena e il Petrov National Medical Center of Oncology, una struttura con le stesse caratteristiche di un Irccs (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico). Quello di San Pietroburgo è un centro oncologico nazionale nato nel 1927, che porta il nome del fondatore di tale branca della medicina Nikolai NikolaevichPetrov. L’accordo, segue l’intesa siglata a Roma a dicembre con il St. Petersburg ClinicalResearch and Practical Center for SpecializedTypes of Medical Care (Oncologic). Soddisfazione è stata espressa dai vertici aziendali, il direttore generale Francesco Ripa di Meana e il direttore scientifico Gennaro Ciliberto, rientrati da San Pietroburgo, dove hanno visitato gli istituti e siglato il secondo accordo quadro. “Siamo entusiasti della collaborazione scientifica Italia-Russia, che in pochi mesi ha creato un fermento di progetti e iniziative per lo sviluppo di specifiche collaborazioni, favorendo lo scambio di competenze”, hanno dichiarato entrambi. Gli obiettivi prefissati intendono migliorare la qualità e la competitività della ricerca scientifica, unite a una stretta collaborazione nella formazione professionale, con lo sviluppo di nuove strategie cliniche per il trattamento dei pazienti oncologici. Contestualmente agli accordi formali, vi sono già collaborazioni avviate; gli specialisti russi si dichiarano “particolarmente colpiti dal nostro sistema di ricerca traslazionale, dalle tecnologie per le indagini e gli studi di biologia molecolare, nonché dalle tecniche chirurgiche d’avanguardia”. Gli interessi scientifici comuni sono notevoli e le teleconferenze sempre più numerose, in particolare tra i nostri chirurghi toracici, gli specialisti dell’anatomia patologica del Regina Elena e i professionisti di varie discipline dei due centri.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.