Home » sanitĂ  utile

Risarcimento, piatto ricco per le compagnie

14 gennaio 2019 nessun commento

ResponsabilitĂ  sanitaria secondo la legge Gelli: fioccano polizze-tipo per tutte le figure sanitarie

Costi contenuti e facilitazioni. Le compagnie assicurative si fanno avanti, stimolate dal contenzioso che potrebbe derivare dalle nuove disposizioni sulla responsabilità sanitaria e aiutate dalla pubblicità che sta inondando i nostri media. Tutelarsi da accuse di colpa lieve, grave o danno erariale è obbligatorio per gli iscritti all’Albo degli infermieri. Le nuove norme chiamano in causa l’intera struttura, incluso il personale di assistenza e le grandi società assicuratrici stipulano accordi con gli ordini professionali. Il tutto grazie a due gare europee per identificare il broker necessario all’operazione specializzato nel ramo sanitario e per stabilire e stipulare la polizza, sottoscritta alla fine di dicembre. Una soluzione assicurativa accessibile a tutti e a costi contenuti, considerato l’elevato numero di professionisti, oltre 445mila di cui almeno 385mila in attività, a tutela dei dipendenti del Servizio sanitario nazionale, di strutture private, di liberi professionisti o appartenenti a cooperative. Le informazioni sono reperibili via web o attraverso appositi numeri verdi che offrono consulenza telefonica.

Legge Gelli: ne parlano i giuristi

Legge sulla responsabilità sanitaria, per il prof. Moscati: “Cantiere interessante per il civilista”

Responsabilità civili, penali e diritto alla salute come interesse della collettività. Del contemperamento tra queste due evidenze e delle conseguenze della legge 24 del 2017, nota come Gelli-Bianco hanno trattato eminenti giuristi l’8 gennaio alla Biblioteca della Camera, nella giornata di studio coordinata da Gaetano Soricelli, docente di diritto amministrativo.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.