Home » regione

Territorio: al via l’integrazione tra salute e sociale

11 maggio 2018 nessun commento

Pubblicata la delibera regionale per coordinare i servizi del distretto in aiuto alle persone fragili

E’ partito tutto nel 2000, con la 328 “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”. La poderosa riforma approvata per dotare i territori dei servizi essenziali per soggetti fragili, cronici, minori in difficoltĂ , dopo l’approvazione della normativa di riferimento da parte della Pisana nel 2016, può godere di strumenti concreti per iniziare il suo percorso. Linee guida e atti amministrativi che consentiranno l’erogazione di servizi di trasporto per i disabili, interventi per ragazzi privi di famiglia, azioni di tutela nei centri per il contrasto degli abusi e maltrattamenti sui minori, attivazione di servizi residenziali per persone in stato vegetativo permanente e molto altro. Perno dell’organizzazione il distretto sociosanitario, in cui sarĂ  possibile effettuare valutazioni multidimensionali e studio dei casi sociali e che, grazie a una convenzione con la locale Asl entro il 31 dicembre 2018, diverrĂ  il cuore di tutta l’organizzazione dell’assistenza di base. Attraverso il Pua – punto unico di accesso – sarĂ  semplificato l’accesso ai servizi e sarĂ  istituito il sistema informativo che immagazzinerĂ  tutti i dati relativi alle prestazioni. Una piccola ma importante rivoluzione, per elevare la capacitĂ  di lettura dei bisogni e fornire risposte appropriate con un approccio integrato in grado di elevare la qualitĂ  del welfare regionale.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.