Home » in primo piano

Attese in pronto soccorso, il dramma del Lazio

29 gennaio 2018 nessun commento

Denuncia dell’Usb che punta l’indice contro il taglio dei posti letto e la carenza di personale

Soste forzate in pronto soccorso, un problema per i lavoratori dell’emergenza. L’allarme viene dalla Unione sindacale di base (Usb), che da anni chiede un risanamento di tutta la rete assistenziale con l’assunzione del personale in pronto soccorso, nel 118 e negli ospedali pubblici. Non solo, il sindacato si batte affinchĂ© la tanto sbandierata assistenza territoriale sia realmente potenziata, dopo i tagli e le riduzioni di servizi degli ultimi anni. “è enorme la responsabilitĂ  che grava sugli operatori delle centrali operative del 118” sostiene una nota dell’organizzazione. “Non avendo mezzi disponibili da inviare per poter evadere le richieste della cittadinanza, i lavoratori incorrono spesso in problemi medico-legali. Denunciamo che nĂ© l’Ares 118 nĂ© la Regione Lazio ad oggi sembrano prendersi l’onere giuridico e morale di tale situazione”. Sono note le difficoltĂ  che da decenni il sistema di emergenza si trova ad affrontare in coincidenza del picco influenzale, dei ponti festivi o delle ondate di calore. Per l’Usb le maggiori responsabilitĂ  sarebbero “della Regione che, dopo tagli indiscriminati, si è dimostrata incapace di prevedere, programmare, organizzare, attuare misure di protezione sanitaria della collettivitĂ  per fronteggiare emergenze prevedibili e previste. E puntano l’indice sui numeri del 118: dall’atto della sua costituzione nel 2004 contava 3.249 dipendenti, attualmente ne conta 1.763. Delle iniziali 165 ambulanze piĂą 35 della Croce Rossa oggi ne conta 100 pubbliche e 100 convenzionate, considerando che la popolazione è aumentata di numero, è aumentata l’etĂ  media come sono aumentate le malattie croniche, con chiamate piĂą che raddoppiate.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.