Home » la lettera

Lettere al direttore
“Asl Frosinone con radiologia in tilt”

20 settembre 2017 57 views nessun commento

 

Da un operatore sanitario riceviamo e volentieri pubblichiamo

L’abbattimento delle liste di attesa, promosso di recente dalla Regione Lazio, nella provincia di Frosinone ha avuto pochissimi effetti positivi: non si è intervenuti su prestazioni radiologiche che richiedono fino a 12 mesi di attesa. Nella provincia. Ad esempio, è impossibile prenotare tac ed holter cardiaci; le risonanze magnetiche sono prenotabili solo presso centri privati convenzionati; le ortopanoramiche è possibile farle soltanto a Ferentino mentre le radiografie pediatriche alla colonna vertebrale si fanno solo a Sora o a Isola del Liri. Non va meglio per le ecografie cutanee, mammarie o addominali che richiedono non meno di dieci mesi di attesa, salvo indicare priorità sulla ricetta, cosa difficilissima da ottenere. Per le colonscopie, tranne che in programmi di “screening” organizzati, l’attesa arriva anche ad 11 mesi.

Facebook comments:

puoi commentare qui

aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure puoi fare un trackback dal tuo sito. puoi anche seguire questi commenti via RSS.

puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

questo blog usa Gravatar. per usarlo iscriviti su Gravatar.