10 Dic 2018 | nessun commento |
Sanità, non celebrazioni  ma bilanci

I 40 anni del Servizio sanitario nazionale tra allarmi e moderato ottimismo. Il punto di vista di professionisti e dirigenti
Molti anniversari, altrettanti bilanci per la sanità pubblica. Nel 2018 si celebrano i 40 anni del Servizio sanitario nazionale – legge 833 approvata il 23 dicembre 1978 – ma più che festeggiarne la ricorrenza, sono in molti a intonarne il De Profundis. Questo è il quadro che emerge dalla giornata di studio del 28 novembre, organizzata alla Camera dei Deputati dal “Forum Diritto alla Salute”, convegno in cui si è misurato …

leggi tutto l'editoriale »

regione »

[10 Dic 2018 | nessun commento | ]
Dentisti, nasce l’assistente di studio

Autorizzazione della Regione Lazio per il riconoscimento della figura professionale e la formazione
Sono state promosse in otto su dieci è questo il positivo bilancio della prima sessione di esame per il rilascio dell’attestato di qualifica per “Assistente di studio odontoiatrico”, valido in tutto il territorio nazionale, con un nuovo profilo professionale, inquadrato nei ruoli sanitari. Due giorni di prove, 30 test a risposta multipla, un’intensa sessione di esercizi pratici, svoltasi di recente presso un centro studi in provincia di Viterbo. Tutto questo è stato possibile grazie alla deliberazione della Regione …

leggi tutto l'articolo »

dalle aziende »

[10 Dic 2018 | nessun commento | ]
Pertini: chiuso il reparto detenuti

Si parla di fermo temporaneo della medicina protetta, padiglione inaugurato il primo giugno 2004
Una struttura nata come reparto modello e ora chiusa per inagibilità e verifiche strutturali. Il reparto di medicina protetta dell’ospedale Sandro Pertini, dedicato ai ricoveri dei pazienti detenuti presso la vicina Rebibbia, dall’inizio di novembre è inattivo, con grande preoccupazione di operatori, sindacati e dell’amministrazione penitenziaria che ogni anno, grazie a questo centro dedicato, risparmia più di 30mila unità di personale, impiegato in precedenza nei piantonamenti in ospedale. Costato 7 miliardi della vecchia valuta (il progetto risale …

leggi tutto l'articolo »

regione »

[10 Dic 2018 | nessun commento | ]
Centro senologico a rischio chiusura

Un pronto soccorso in aiuto alle donne soppresso dalla direzione del policlinico Umberto I
“Una grande perdita per donne. Un posto meraviglioso a cui si accede senza filtri e senza burocrazia, ricevendo una diagnosi immediata. E la Regione Lazio che fa? Davvero priverà le donne di tale punto di riferimento?”. L’interrogativo se lo pone Lisa Canitano, battagliera ginecologa da anni in prima fila per la difesa dei diritti e la tutela della salute dell’universo femminile.
Il riferimento è alla minacciata chiusura del centro per la prevenzione del tumore al seno di corso …

leggi tutto l'articolo »

regione »

[10 Dic 2018 | nessun commento | ]
Sanità: si a 258 infermieri ma non bastano

Pubblicato sul Burl il bando di concorso. Soddisfazione espressa da Zingaretti e D’Amato
Nel 2019 numerosi ospedali del Lazio, tra cui Tor Vergata, Umberto I, Sant’Andrea, San Camillo, San Giovanni e le Asl di Latina, Frosinone, Rieti, Viterbo potranno colmare i vuoti in organico con l’assunzione di 258 infermieri professionali a tempo indeterminato. Una goccia nel mare, per aziende che dal 2004 hanno perso 5.341 unità di personale, il 10 per cento, collocando la sanità del Lazio ben al di sotto della media nazionale che ha avuto emorragie di operatori pari …

leggi tutto l'articolo »

governo »

[10 Dic 2018 | nessun commento | ]
Primo intervento: non abbassare la guardia

Imponente manifestazione guidata dai sindaci di 5 comuni del Pontino contro il decreto 70/2015
Sabaudia, Sezze, Cisterna di Latina, Priverno e Cori, c’erano tutti in piazza, cittadini del territorio pontino, riuniti nei comitati civici e guidati dai loro sindaci. Ma neanche la festosa coreografia realizzata dagli sbandieratori di Cori ha lenito la rabbia contro la cosiddetta “rimodulazione” dei Punti di primo intervento (Ppi), ovvero la chiusura dei presidi di emergenza che sarebbero sostituiti con una ambulanza medicalizzata. Il tutto dovuto a un decreto ministeriale, il numero 70 del 2015, frutto dei …

leggi tutto l'articolo »