15 Mar 2017 | nessun commento |
Castel di Decima: l’abusivo sfratta la Asl

La sede per 11 donne provenienti dagli ex ospedali psichiatrici giudiziari trasferita da Roma a Rieti
Doveva diventare una “struttura sanitaria residenziale terapeutica alternativa agli ospedali psichiatrici giudiziari (Opg)”, individuata dopo una attenta valutazione dei tecnici regionali dell’area investimenti in edilizia e tecnologie sanitarie. In realtà, dell’edificio di via Clarice Tartufari civico 82, in zona Castel di Decima, attigua a Tor de’ Cenci, resta soltanto uno stabile malmesso in pieno abbandono, circondato dal degrado. L’abbandono in verità non è totale: la notte, nella parte più alta dell’edificio le finestre si illuminano …

leggi tutto l'editoriale »

regione »

[21 Mar 2017 | nessun commento | ]
Forlanini, i cittadini ricorrono al Tar

Contro la delibera regionale che prevede l’alienazione del complesso. Prima udienza il 28 marzo
 
Tribunale ultima ratio. Manifestazioni, petizioni, campagne stampa, improduttive richieste di incontro al presidente della Regione Lazio Zingaretti, non sono riuscite a indirizzare le proposte della Pisana nel senso voluto dai cittadini: riconversione dell’ex ospedale a servizi sociosanitari. Molte idee e confuse, secondo i comitati in lotta, sono arrivate dai vertici regionali dal 30 giugno 2015, data in cui il pesante cancello di piazza Forlanini si è chiuso regalando alla collettività un presidio prima abbandonato, svuotato, saccheggiato e …

leggi tutto l'articolo »

cultura »

[20 Mar 2017 | nessun commento | ]
Presentato alla Ue il manifesto per la salute

Migliorare la qualità della vita nelle 14 Città Metropolitane, in cui risiede il 37% degli italiani
Uno strumento per rendere le città “promotrici di salute”. è stato presentato di recente al Parlamento europeo  il manifesto “La salute delle città: bene comune”, documento programmatico promosso dalla delegazione italiana di un network di cui è capofila il Comitato europeo delle Regioni. In dieci punti, l’appello per i migliori stili di vita nelle metropoli pone in primo piano il diritto dei cittadini a una vita sana, la necessità di politiche urbane attente alla salute, …

leggi tutto l'articolo »

cultura »

[17 Mar 2017 | nessun commento | ]
‘Osservasalute’, un ricco bilancio e nuovi traguardi

In 15 anni di vita, l’osservatorio ha monitorato gli italiani dopo l’avvento della sanità regionale
Nato su iniziativa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Istituto d’Igiene – in 15 anni l’Osservatorio nazionale sulla salute delle Regioni Italiane fa un primo bilancio e si rinnova, per misurare ancor più precisamente l’impatto sulla salute dei cittadini della “sanità regionalizzata”. Il network, con 230 esperti in 21 sezioni regionali, pur in possesso di una infinità di dati su salute e stile di vita dei connazionali, vuole ancor più perfezionarsi, modernizzando gli strumenti di comunicazione, …

leggi tutto l'articolo »

regione »

[16 Mar 2017 | nessun commento | ]

Tac, lastre, risonanze di 5 Asl on-line collegandosi al sito www.salutelazio.it. A giugno copertura totale
 
Dal 1° marzo per circa un milione di residenti nel Lazio è possibile stampare il proprio referto radiologico on-line. Chi ha eseguito un esame di diagnostica strumentale presso le Asl Roma 1, 2, 3 il San Filippo Neri e lo Spallanzani usufruirà di tale facilitazione, seguirà la Asl di Frosinone. Tutti gli altri dovranno aspettare la fine di aprile insieme ai cittadini della Asl di Viterbo; l’attivazione al completo si avrà entro giugno con le Asl …

leggi tutto l'articolo »

dalle aziende »

[15 Mar 2017 | nessun commento | ]
L’Elisoccorso neonatale non decolla

Inaugurato poco più di un anno fa alla caserma Macao è in difficoltà per carenza di personale
Strette di mano, sorrisi, taglio di nastro e una discreta enfasi nell’annuncio. Doveva essere il fiore all’occhiello regionale nel trasporto dei piccoli pazienti atterrati in elicottero ma, nonostante lo stanziamento quasi triplicato – da 800mila a 2 milioni 275mila euro – l’elisoccorso neonatale del Policlinico Umberto I ha visto ridurre i servizi, con una sola ambulanza attiva nelle 24 ore mentre l’altra ha contratto l’attività da 12 a 7 ore.
La struttura rappresenta un’innovazione: nasce …

leggi tutto l'articolo »